Terapia Conservativa

L’odontoiatria conservativa si occupa del restauro dei denti cariati, abrasi, usurati o sensibili cercando di rispettare (conservare) il più possibile i tessuti residui del dente.

La conservativa è dunque la terapia odontoiatrica che ci permette di salvare i tuoi denti, anche quelli che magari ti è stato detto che vanno tolti.

Odontoiatria conservativa: quali sono i vantaggi?

Lo sviluppo delle tecniche di odontoiatria conservativa consente di mantenere vivi gli elementi dentali anche in caso di carie molto profonde e consente il recupero di denti devitalizzati, evitando per quanto possibile l’utilizzo di corone complete che comportano una maggiore perdita di sostanza dentale sana.

Il termine conservativa indica proprio l’obiettivo di questa tipologia di cure dentali, cioè di conservare il più possibile i denti altrimenti distrutti dalla carie.

I restauri possono essere eseguiti in caso di lesioni cariose, fratture, abrasioni ed erosioni.

Carie, abrasioni e usura dei denti: possibili cause e conseguenze

La carie porta principalmente alla perdita dei denti (e spesso dolore), e può essere causa di alitosi, infezioni, malocclusione dentaria (errata masticazione), oltre a cattiva digestione, disturbi dell’apparato digerente, malattie renali, reumatismi articolari, infiammazioni delle tonsille.

E’ quindi molto importante la prevenzione attraverso un corretto uso di spazzolino da denti e dentifricio, dopo i pasti principali e prima di andare a dormire la sera.

L’usura del dente è dovuta a funzioni e parafunzioni, per esempio il serramento e digrignamento.

L’abrasione può essere invece dovuta all’ingestione di bevande acide o al reflusso gastrico.

Come funziona la terapia odontoiatrica conservativa

L’odontoiatria conservativa è basata sul concetto di minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro, che viene legato direttamente al tessuto sano.

Il restauro estetico e funzionale degli elementi dentali, sia dei settori anteriori che posteriori, è principalmente adesivo e può essere eseguito con tecniche dirette in composito oppure indirette in composito o ceramica (intarsi e faccette cementati adesivamente).

Le procedure adesive vengono eseguite in campo isolato con diga di gomma e con ausilio di sistemi ottici di ingrandimento o microscopio: le capacità dell’operatore e l’accuratezza dell’esecuzione sono determinanti per ottenere risultati costantemente eccellenti, invisibili e duraturi.

Le carie possono essere superficiali o profonde. Nel primo caso ci si limita ad asportare parte della dentina e dello smalto interessati dalla carie, attraverso l’otturazione del dente con appositi materiali che aderiscono al dente. Se le carie sono profonde può essere interessata anche la polpa del dente, contenente le fibre nervose: in questo caso si ricorre alla cura canalare detta anche devitalizzazione.

Nel caso di abrasione o usura ci limitiamo invece a pulire la superficie del dente con polveri leggermente abrasive prima di trattarli con adesivi smalto-dentinali.

In caso di elementi gravemente compromessi è a volte possibile un recupero complesso del dente, evitando l’estrazione e l’impianto.

Caso clinico: i risultati del trattamento

 

terapia conservativa prima terapia conservativa busto arsizio dopo
denti prima del trattamento consevativo risultato denti terapia conservativa busto arsizio
conservativa prima
Bocca prima della terapia. Alla paziente avevano proposto le estrazioni dei denti
conservativa dopo
La paziente ha 28 anni in più, i denti sono ancora tutti funzionanti

Contattaci per maggiori informazioni o un appuntamento

Da oltre 50 anni siamo presenti con il nostro studio dentistico a Busto Arsizio, a garanzia della massima qualità e professionalità; contattaci subito, saremo lieti di aiutarti a trovare la soluzione più adatta per il tuo caso.

Compila subito il modulo di contatto: siamo a tua disposizione per rispondere a tutti i tuoi dubbi, fissare un appuntamento o raccogliere le informazioni per un preventivo.